Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

Menu
Sei in: Home / Notizie / Notifiche

La Direzione generale Musei esprime cordoglio per la scomparsa dell’illustre Prof. Mario Torelli

Ci ha lasciato un maestro, una personalità che ha traghettato la cultura archeologica tra due mondi oggi molto distanti. Mario Torelli si è spento a Palermo, sua terra di adozione cui lo legavano affetti privati e una passione di studio.

Mario Torelli

Mario Torelli

Allievo della scuola romana di Ranuccio Bianchi Bandinelli, ha creato, con originalità e in dialogo costante con le principali scuole contemporanee, un approccio globale all’antico.

Con lui l’archeologia è diventata un modo di far storia, un metodo che aveva affinato nel confronto con grandi maestri, come Ettore Lepore.

All’archeologia dell’Italia e del Mediterraneo era legato da un profondo interesse e una passione che lo ha condotto a scrivere pagine per noi ancora oggi illuminanti, capaci di rendere vive e dense di senso anche le più asettiche sequenze stratigrafiche.

Il Prof. Mario Torelli con il Direttore generale Musei Massimo Osanna

Il Prof. Mario Torelli con il Direttore generale Musei Massimo Osanna

Un riferimento per quanti si occupano di Etruria, Roma e Magna Grecia, per gli studiosi di storia dell’arte, un esempio di metodo per la sua capacità di leggere la cultura materiale nella dimensione sociale e antropologica, ancora un fine e impegnato divulgatore.

Lascia una folta schiera di allievi, ampia quanto il suo magistero che ha da sempre superato gli angusti limiti di una scuola accademica. La capacità di dialogo e la profondità di lettura saranno per sempre per noi il suo segno più distintivo.

La Direzione generale Musei lo ricorda, e lo ricorderà in futuro, e si stringe, nel dolore, alla sua amata compagna.