Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Menu
Sei in: Home / Musei / Abruzzo

Chiesa di San Domenico al Corso

Chieti

Il Palazzo del Governo, nato sulle rovine della Chiesa di San Domenico, custodisce opere di Basilio Cascella e di Francesco Paolo Michetti.La Chiesa di San Domenico, costruita nel corso del 1600, originariamente intitolata alla Vergine e a S. Anna, assunse l'attuale denominazione all'inizio del XIX sec., dopo la demolizione della vecchia chiesa dei Domenicani.

La facciata in pietra, dalle linee semplici e classiche, si snoda su due ordini ed è fiancheggiata dal campanile in cotto del XVIII secolo. L'interno, a navata unica con cappelle laterali, è ricco di pregevoli decorazioni a tema biblico, opera di G. B. Gianni, architetto stuccatore lombardo.

Nella prima cappella di destra, si ammirano le storie del figliol prodigo e la punizione di Adamo ed Eva, mentre sulla volta sono raffigurati il sacrificio di Isacco e la lotta di Giacobbe con l'angelo. Sulle pareti della seconda cappella troviamo l'annunciazione e la nascita della Vergine. Sul lato sinistro della navata soltanto la prima è stata decorata con dovizia di mezzi ed è dedicata a San Martino. Degno di nota è la pala di San Giuseppe Calasanzio, dipinta, nel 1790, da Giacinto Diana e la tela del Santissimo Rosario, opera di Giacomo Farelli del 1679.

Pregevole è anche il pulpito con intarsi in radica insieme allo scenografico altare in marmo policromo e al monumentale organo settecentesco.

Sulla volta a botte della navata, intonacata di bianco, spicca un'ampia ellisse che simula una cupola. Dal presbiterio si accede al Museo Diocesano d'Arte Sacra, attualmente in ristrutturazione, che custodisce opere provenienti principalmente dalla Cattedrale e dal palazzo del Comune, un Crocifisso ligneo della seconda metà del '400, il busto ligneo di S. Antonio risalente al '500 e frammenti di affreschi  dei secoli XIV e XV.

Indirizzo

corso Marriccino, 97
66100 Chieti

Orari

Lunedì-Sabato 9.00-10.30; domenica e festivi 9.00-10.30-11.30

Informazioni

pm-abr@beniculturali.it
Tel: +39 0871 4081