Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

Menu

Museo Archeologico Nazionale di Aquileia

Aquileia

Il Museo Archeologico Nazionale di Aquileia è il complesso museale più antico e visitato del sito archeologico, una delle mete più attrattive per il turismo culturale della regione Friuli Venezia Giulia, dal 1998 dichiarato Patrimonio mondiale dell'Umanità (UNESCO).

Il Museo fu istituito il 3 agosto del 1882 come "Imperial-Regio Museo dello Stato" del governo austro-ungarico, con il patrocinio dell'imperatore Francesco Giuseppe, nella sede della neoclassica Villa Cassis Faraone, per accogliere le collezioni storiche ricevute in dono o acquistate dalle più illustri famiglie aquileiesi, progressivamente integrate dai risultati delle ricerche archeologiche condotte dall'800 sino a oggi.

Il nuovo percorso espositivo, inaugurato il 3 agosto del 2018 a seguito di un ampio intervento di ristrutturazione e riallestimento attuato grazie ad un finanziamento ricevuto dal Mibac nell'ambito del Piano strategico "Grandi Progetti beni culturali", consente ai visitatori di ripercorrere la storia di una delle più importanti città romane dell'Italia Settentrionale secondo un approccio interdisciplinare e inclusivo, maggiormente rispondente alle richieste di un pubblico sempre più ampio ed esigente.

Il criterio espositivo, prima improntato sulla classificazione tipologica dei reperti, è stato ripensato; i materiali sono stati sottoposti a un'attenta opera di selezione e vengono ora presentati all'interno dei loro ambiti di utilizzo, nell'intento di offrire un più coinvolgente percorso narrativo.

Al centro del racconto è la città romana di Aquileia, grande porto del Mediterraneo nel quale merci, persone, lingue, religioni e culture diverse si incontravano e convivevano, concorrendo a portare nuove idee in un'area che fu da sempre di importanza strategica, quale cerniera e collegamento tra l'Oriente e l'Occidente, tra il Mediterraneo e le regioni settentrionali e orientali d'Europa.

Il corpo principale del Museo ospita su tre piani sette sezioni tematiche, nelle quali sono esposte iscrizioni, sculture, mosaici di rara bellezza e manufatti preziosi, accanto ad oggetti di uso comune pertinenti alla vita quotidiana, organizzati e valorizzati da un percorso museale dalla chiave di lettura coinvolgente. Le gallerie lapidarie esterne, costruite in più fasi nel corso del Novecento, ospitano attualmente la ricca collezione epigrafica aquileiese e preziosi mosaici.

Costo del biglietto: 7,00 euro; Riduzioni: 2,00 euro

Dal 5 gennaio torna la #domenicalmuseo, l’iniziativa introdotta nel luglio del 2014 dal Ministro per i beni e le Attività Culturali e per il Turismo Dario Franceschini, che prevede l’ingresso gratuito in tutti i musei e nei parchi archeologici statali ogni prima domenica del mese.

Dal 1° aprile 2019 è inoltre disponibile l'abbonamento al Museo Archeologico Nazionale che consente l'accesso libero al museo per la durata di 12 mesi a partire dalla sottoscrizione al costo di 15,00 euro. L'abbonamento garantisce inoltre lo sconto del 10% sugli acquisti effettuati al bookshop del museo e la partecipazione a eventi dedicati nel corso dell'anno.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito web all'indirizzo www.museoarcheologicoaquileia.beniculturali.it o le pagine social (Facebook, Instagram e Twitter) o richiedere l'iscrizione alla Newsletter del Museo Archeologico Nazionale inviando una mail a museoarcheoaquileia@beniculturali.it

Indirizzo

via Roma, 1
Aquileia

Orari

Martedì-Domenica dalle 10.00 alle 19.00 con chiusura cassa e bookshop alle 18.00 (Le scolaresche possono accedere su prenotazione a partire dalle ore 8.00) Gratuito ogni prima domenica del mese

Informazioni

www.museoarcheologicoaquileia.beniculturali.it
museoarcheoaquileia@beniculturali.it
Tel: +39 0431-91016
Chiusura: lunedì
Intero: 7,00 euro
Ridotto: 2,00 euro