Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

Menu
Sei in: Home / Musei / Lazio

Parco archeologico del Colosseo - Colosseo. Anfiteatro Flavio

Roma

Posizionato nel cuore archeologico della città di Roma, l’Anfiteatro Flavio, o più comunemente Colosseo, spicca per monumentalità e accoglie quotidianamente un gran numero di visitatori attratti dal fascino intatto della sua storia e della sua complessa architettura. Eretto nel I secolo d. C. per volere degli imperatori della dinastia flavia, il Colosseo, cosiddetto da una colossale statua che sorgeva nelle vicinanze, ha accolto, fino alla fine dell’età antica, spettacoli di grande richiamo popolare, quali le cacce e i combattimenti gladiatori. L’edificio era, e rimane ancora oggi, uno spettacolo in se stesso. Si tratta infatti del più grande anfiteatro non solo della città di Roma, ma anche del mondo, in grado di offrire sorprendenti apparati scenografici, nonché servizi per gli spettatori. Simbolo dei fasti dell’impero, l’Anfiteatro ha cambiato nei secoli il proprio volto e la propria funzione, offrendosi come spazio strutturato ma aperto alla comunità romana. Ospita, inoltre, esposizioni temporanee legate ai temi sempre attuali dell’antico e del suo rapporto con la contemporaneità, nonché spettacoli moderne. Questo portato di vicende e di esperienze ha fatto dell’Anfiteatro un luogo ogni giorno nuovo, significativo per tutti e capace di raccontare a ciascuno una Storia.

NUOVE MODALITA' DI APERTURA E DI ACCESSO DAL 18 LUGLIO 2020

Il Parco archeologico del Colosseo è stato creato come Istituto autonomo MiBACT nel 2017 e comprende l’Anfiteatro Flavio, l’area del Foro Romano e del Palatino, la Domus Aurea sul colle Oppio, l’arco di Costantino e la Meta Sudans nella valle del Colosseo. Con più di 7 milioni di ingressi nel 2017, il sito è tra i più visitati nel mondo e il primo in Italia. Il parco custodisce e valorizza alcune tra le più importanti testimonianze archeologiche della storia della civiltà occidentale, dalla fine dell’età del Bronzo all’età contemporanea. Foro RomanoLargo della Salara Vecchia 5/6Situato tra le pendici del Campidoglio, dell'Esquilino e del Palatino, il Foro Romano conserva le più significative testimonianze della storia politica e religiosa della città antica. La piazza del Foro fu pavimentata alla fine del VII secolo a.C., dopo la bonifica della palude che originariamente occupava la valle, divenendo così il cuore della vita pubblica romana per oltre un millennio. Luogo di attraversamento delle processioni trionfali, che snodandosi lungo la Sacra Via raggiungevano la cima del Campidoglio, il Foro Romano fu la sede in età regia (VII sec. a.C.) dei più antichi culti della città, come quello di Vesta e di Marte nella Regia, ma anche luogo di riunione dei cittadini, senatori e magistrati nel Comizio; dopo la fine delle guerre puniche (III-II sec. a.C.), il contatto con il mondo ellenistico e con le sue scenografiche architetture nonché nuove esigenze legate alle attività economiche e giuridiche determinarono la costruzione di grandi edifici (le basiliche). Dopo gli interventi cesariani, che interessarono la Basilica Iulia e la Curia, e la realizzazione per volere di Augusto del Tempio del Divo Cesare e del contiguo Arco Partico, gli imperatori realizzarono pochi ma significativi monumenti di grande prestigio: alla gens Flavia si deve la costruzione del Tempio di Vespasiano e Tito; alla memoria di una coppia di imperatori divinizzati, Antonino Pio e Faustina, fu dedicato il tempio poi trasformato nella chiesa di San Lorenzo in Miranda, mentre alla celebrazione della vittoria sui Parti si deve il monumentale Arco di Settimio Severo, costruito nel 203 d.C. L’ultimo grande intervento fu realizzato dall'imperatore Massenzio all’inizio del IV secolo d.C. con la costruzione del Tempio dedicato alla memoria del figlio Romolo e con il rifacimento dell’imponente Basilica.PalatinoVia di San Gregorio, 30Sul Palatino sono conservati i resti degli insediamenti dell’età del Ferro riferibili al più antico nucleo della città di Roma. Sede di importanti culti cittadini, tra cui quello della Magna Mater (Cibele), fra il II e il I secolo a.C. il colle divenne il quartiere residenziale dell'aristocrazia romana, con dimore raffinate caratterizzate da eccezionali decorazioni pittoriche e pavimentali, come quelle conservate nella Casa dei Grifi. Dopo Augusto, che scelse simbolicamente il colle come luogo della propria abitazione, il Palatino divenne sede dei palazzi imperiali (Domus Tiberiana, Domus Transitoria e Domus Aurea, Domus Flavia), avviando un processo di identificazione tale che il toponimo Palatium è divenuto nelle lingue moderne sinonimo di edificio residenziale. Alcuni tra i più significativi manufatti rinvenuti negli scavi, che a partire dal XVI secolo interessarono il sito, sono ora esposti nel Museo Palatino: l’edificio accoglie al piano terra materiali che illustrano la storia più antica del colle e al primo piano opere d'arte del periodo imperiale.NUOVI ORARI E MODALITA' DI ACCESSO DAL 18 LUGLIO 2020 L’aperturà giornaliera sarà compresa tra le 10.30 e le 19.15 , con ultimo accesso alle 18.15.Tre saranno le tipologie di biglietto che consentiranno la visita al Foro Romano-Palatino e al Colosseo. Rimane attivo il biglietto ordinario, di € 16,00 valido 24h, e viene introdotto il nuovo biglietto ridotto: l’Afternoon reduced ticket – o “A.R.T.” – un’agevolazione rivolta, in primo luogo, ai cittadini romani che, al costo di € 9,50, a partire dalle 14.00 di ogni giorno e fino alla chiusura del PArCo, potranno frequentarlo al termine della giornata lavorativa.In più, dal 18 Luglio sarà disponibile il biglietto Full Experience (con Arena del Colosseo, Museo Palatino, casa di Augusto e Santa Maria Antiqua con rampa di Domiziano) a 22,00 € I biglietti saranno tutti smaterializzati, acquistabili online sul sito ufficiale   www.parcocolosseo.it e sul sito del concessionario www.coopculture.it. Tutti i biglietti saranno collegati a un’app gratuita che permetterà, già da casa, o al più tardi all’ingresso nell’area archeologica, di scaricare le mappe dei percorsi, i contenuti storici e tutte le informazioni utili alla visita in sicurezza.Prima di varcare gli ingressi al Colosseo e all’area archeologica del Foro Romano e del Palatino, tutti i visitatori, già dotati di mascherina, saranno sottoposti alla misurazione della temperatura mediante termoscanner.Al Colosseo, in questa prima fase, l’accesso  per singoli o gruppi fino a 20 persone, sarà dallo "Sperone Valadier" adeguatamente distanziate e accompagnate per tutto il percorso, con ingresso ogni 15 minuti. Dal 18 luglio, con l'attivazione del biglietto sarà aperto anche l'accesso del bastione Stern per i possessori del biglietto Full Experience, valido dalle 10.30 alle 14.30. 

Al Foro Romano e Palatino sarà ugualmente previsto un unico ingresso, lungo via dei Fori Imperiali, in Largo della Salara/Largo Corrado Ricci.  Da qui il pubblico, senza necessità di prenotare per un orario preciso, potrà seguire 4 percorsi differenziati:

1. “La piazza del Foro ” con uscita da via del Foro Romano (tempo stimato 30’)2. “Una passeggiata sulla via Sacra” con uscita dall’Arco di Tito (tempo stimato 1 ora e 30’)3. “Dal Foro ai palazzi imperiali” con uscita da via di S. Gregorio (tempo stimato 2 ore).4. “Alle origini di Roma”, percorso lungo le pendici meridionali del Palatino, con uscita da via di S. Gregorio (tempo stimato 2 ore e 30’).

Scarica i materiali nel Press Kit per conoscere tutti i dettagli e vedere le piante con i percorsi: 

https://parcocolosseo.it/press_kit/il-parco-archeologico-del-colosseo-riapre-i-cancelli-il-1-giugno/

Biglietteria: online www.coopculture.it/colosseo-e-shop.cfm; telefono singoli: +39 06 399 67 700; gruppi: +39 06 399 67 450; scuole: +39 06 399 67 200 (dal lunedì al venerdì: 9.00 - 18.00; sabato 9.00 - 14.00). Email: info@coopculture.it.Sono presenti servizi igienici.All’interno dell’area del Foro Romano e Palatino sono presenti fontanelle e distributori di cibo e bevande.Come arrivare:Metro: Linea B, fermata ColosseoBus: n. 75, 81, 673, 175, 204; Tram 30

 

Indirizzo

piazza del Colosseo, 1
00184 Roma

Orari

Vedi descrizione

Situazione Emergenziale Aperture :

Aperture Attive

Informazioni

parcocolosseo.it
pa-colosseo@beniculturali.it
Tel: +39 06 69984418
Intero: 16,00 - 22,00 € (vedi descrizione)
Ridotto: 2,00 €