Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

Menu

Coronavirus e musei: impatto, innovazioni e pianificazione per il post-crisi

Il 10 aprile, in occasione del webinar “Coronavirus e musei: impatto, innovazioni e pianificazione per il post-crisi” organizzato dall’Ocse in collaborazione con Icom e in partnership con la Commissione Europea, World Cities Culture Forum, nesta, Fondazione di Venezia e Unioncamere Veneto, il Direttore generale Musei Antonio Lampis è intervenuto sul futuro dei luoghi della cultura italiani.

Webinar Covid-19 and cultural and creative sectors. 10 aprile 2020

“Nella seconda metà del 2020 dovrà crescere l’impegno per la creazione di contenuti digitali di maggiore qualità e utili alle diverse piattaforme, per la conversione delle biglietterie ai sistemi di pagamento contactless e poi nello stile Amazon-store (…).

Il museo dei prossimi anni vedrà una forte alleanza con televisione e teatro, serviranno sceneggiatori ed esperti dello scrivere, per raccogliere storie e saperle produrre: una specie di Netflix dove andare a vedere e sentire sempre qualche nuovo racconto, ricco di connessioni con l’esperienza di vita dell’ascoltatore”.

L’intervento integrale è disponibile in allegato e nella sezione Risorse