Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

Menu
Sei in: Home / Attività / Progetti

Sistema museale nazionale

Il Sistema museale nazionale è la rete degli oltre 5.000 musei e luoghi della cultura italiani collegati fra loro al fine di migliorare la fruizione, l’accessibilità e la gestione sostenibile del patrimonio culturale.

Al Sistema possono accedere tutti i luoghi della cultura pubblici o privati, su base volontaria e mediante un processo di accreditamento, definito dalla normativa:

Il Sistema museale nazionale, che fa capo alla Direzione generale Musei, si pone come obiettivo quello di creare una governance del patrimonio improntata alla sostenibilità, all’innovazione e alla partecipazione, che coinvolga insieme ai musei e i luoghi della cultura dello Stato anche le strutture di proprietà regionale, comunale, i musei diocesani, quelli privati, universitari o militari.

L’adesione costituisce un’opportunità di crescita e di miglioramento per tutti i musei e luoghi della cultura, indipendentemente dalla proprietà, dimensione, regione di appartenenza. Infatti, lontano da impostazioni gerarchiche, il Sistema museale nazionale è fondato sul fare rete, per rafforzare la collaborazione tra lo Stato centrale, le Regioni, i Comuni e gli altri Enti locali, le Università e tutto il sistema di formazione.

Un coordinamento multilivello e una cooperazione intersettoriale offrono vantaggi in termini quantitativi e qualitativi per i visitatori e favoriscono la competitività dell’Italia nel panorama turistico internazionale.

I musei connessi tra loro possono segnare un punto di svolta e di apertura verso nuovi pubblici, in particolare le fasce sociali tradizionalmente escluse dai consumi culturali. I musei in rete agevolano l’individuazione di soluzioni per avvicinare realmente le persone e garantire effettive esperienze di conoscenza.

FINALITÀ

  • potenziare la fruizione del patrimonio culturale nel suo complesso, dai musei più piccoli e meno noti ai grandi attrattori
  • garantire un accesso di qualità per il pubblico e un miglioramento della protezione dei beni culturali, attraverso la definizione di livelli uniformi di qualità per tutti i luoghi della cultura della rete
  • favorire la promozione dello sviluppo della cultura
  • favorire la generazione di economie di scala, inclusa la prestazione condivisa di servizi e competenze professionali tra gli istituti che fanno parte del Sistema

I LIVELLI UNIFORMI DI QUALITÀ (LUQV)

I Livelli uniformi di qualità sono lo strumento di attivazione del Sistema e di raggiungimento delle finalità da esso perseguite. Sono il risultato di un lavoro congiunto del Ministero, delle Regioni, degli Enti locali e di ICOM, con il contributo di docenti universitari, funzionari pubblici ed esperti del settore museale e della gestione e valorizzazione del patrimonio culturale. Sul sito della Direzione generale Musei sono disponibili i LUQV tradotti in Inglese, russo, tedesco e spagnolo. (musei.beniculturali.it)

(DM 113/2018 – Decreto 21 febbraio 2018 con Allegato I “Livelli uniformi di qualità per i musei” disponibile sul sito istituzionale del MiBAC)

I LUQV costituiscono un importante documento per i musei di verifica del raggiungimento di standard minimi di qualità e, al tempo stesso, di supporto per la definizione di obiettivi di miglioramento.

I livelli sono suddivisi in standard minimi e obiettivi di miglioramento e sono articolati in tre ambiti:

  • organizzazione
  • collezioni
  • comunicazione e rapporti con il territorio

La Direzione generale Musei ha previsto un sistema di collegamento e di accreditamento dei musei, attraverso un questionario di autovalutazione compilato dal direttore di museo. Il risultato è un voto da 0 a 10: i musei e luoghi della cultura che raggiungano il punteggio minimo di 6 sono accreditati; gli altri vengono collegati.

Il sistema di autovalutazione è uno strumento per sensibilizzare e rendere più consapevoli i direttori sulla qualità dei servizi del proprio istituto offerta al pubblico.

LA PIATTAFORMA DEL SISTEMA MUSEALE NAZIONALE

L’accreditamento e l’autovalutazione dei musei avvengono online attraverso una piattaforma predisposta dalla Direzione generale Musei in collaborazione con l’Agenzia per l’Italia digitale (AgID).

La piattaforma è pensata come un utile strumento per tutti i soggetti direttamente coinvolti nel Sistema nonché per il pubblico. Da un lato, consente di migliorare i processi di governance, semplificando le procedure e favorendo le relazioni con gli oltre 5.000 musei italiani in rete. D’altro canto, la piattaforma si propone di offrire al pubblico informazioni sempre aggiornate sul patrimonio culturale.

È previsto infine lo sviluppo di servizi digitali sia per le strutture museali che per cittadini e turisti, oltre a un supporto alla formazione degli operatori museali.

LA COMMISSIONE PER IL SISTEMA MUSEALE NAZIONALE

La Commissione è l’organo che si occupa delle attività di accreditamento e formula proposte per lo sviluppo e la promozione del Sistema museale nazionale e per l’aggiornamento dei Livelli uniformi di qualità.

La Commissione è stata nominata la con decreto ministeriale del 9 agosto 2018. (Decreto Ministeriale 9 agosto 2018 – Commissione per il sistema museale nazionale)

Link a documenti e risorse pubblicate sul sito della Direzione generale Musei:

Contributi e approfondimenti sul tema:

Vedi anche

  • Notizie

    Musei italiani Sistema nazionale.

    Venerdì 31 gennaio si inaugura la terza edizione del ciclo di conferenze bimestrali al Planetario delle Terme di Diocleziano, a Roma.

    Approfondisci »
  • Notizie

    Sistema museale nazionale.

    Livelli uniformi di qualità per i musei. Commissione per il Sistema nazionale. Eventi al Planetario.

    Approfondisci »